La casa rupestre

Museo dell’ abitazione rupestre della “Sengia dei Meoni”

Lungo i numerosi sentieri che solcano il territorio di Zovencedo si possono scoprire paesaggi naturali ancora incontaminati, antiche fontane con lavatoi (Fontana della Villa, Fontana de Biste, Fontana delle Piane , Fontana del Monte, Fontana del Borgo, Fontana di San Gottardo, Fontana dei Trotti o del Travegno , Fontana delle Donne), vecchie “priare” abbandonate.
In una di queste cave di pietra aperte in una cengia dominante la Val Pressia, con vista sul castello del paese, è stata ingegnosame nte ricavata una caratter istica abitazione rupestre, chiamata la ” Sengla del Meonl “, dal nome dell’ultima famiglia che l’ha abitata.
L’abitazione originale era sviluppata su due piani: sotto, ingresso, cucina con focolare e secchiaio; sopra, camere da letto. Non mancavano, sempre all’interno della “Priara”, la
stalla e le adiacenze rurali. Una saetta scesa dal camino durante un tempora le costrinse
la famiglia a lasciare la casa nel 1959. Casa-Rupestreweb

La Casa Rupestre (Clicca qui per vedere in 3D: vista n°1, vista n°2)

Ecco come Adelaide Meoni ricorda Il tragico incidente che la costrinse ad abbandonare quella casa: “Un giorno, l’11 agosto 1959, alle sette di sera, un violento temporale si abbattè con tuoni, fulmini e lampi sulla Zengla. Un fulmine scese dal camino e si scaricò sull’impianto elettrico , sfasciando tutto: cascarono le pietre più deboli del muri e delle finestre (. ..). Guerrino Pescaore corse In paese a chiamare aiuto, credevano che fossimo tutti morti. Accorsero le autorità e tanta gente. Poco prima del fulmine ho pregato tanto, bruciando l’ulivo e con la candela benedetta accesa, perché ci salvassimo; avevo quasi un presentimento che succedesse qualcosa , perché era troppo brutto. Fui cosi graziata che nessuno si è fatto male, nonostante fosse cascato tutto“.

Casa-Rupestre2web

La camera da letto

Il restauro dell’abitazione rupestre della “Sengia del Meoni”

Nel 2013 è stato realizzato l’lntervento di restauro a fini conservatlvi e di fruizione della abltazlone rupestre della “Sengia dei Meoni”.
La pecullarità del sito del “Complesso Rupestre della Sengia” consiste nel suo straordinario interesse naturallstlco ed antropologico; aspetti, questl, che nella loro fusione determlnano un suggestlvo paesagglo, interessante dal punto di vista botanico, zoologico e geomorfologico, ed
unico dal punto di vista antropologico, etnologico e deIl’archiologla Industriale.

Casa-Rupestre3

Il soggiorno

Altrettanto importanti risultano essere i segni del lavoro deII’uomo, Ie infinite tracce antropiche ch permttono di cogliere la storia, la vita materiale ed Il lavoro deII’uomo sul territorio. La cava in sotterranea e l’abltazlone rupestre sono Il frutto del lavoro di abili cavatori, e nel loro insieme costituiscono un unicum, degno di essere valorizzato in funzione culturale e turistica, con Ie caratterlstlche per realizzarvl una struttura museale del tipo a parco pluritematlco, per la valorlzzazlone di tutto il territorio circostante, con Ie sue pecullarità archeologlche, storiche, ambientali, folcloriche ed enogastronomiche.

Casa-Rupestre4

La Fontana (clicca qui per vedere in 3D la Fontana)

Dove si trova la casa rupestre

2 pensieri su “La casa rupestre

  1. 21 settembre 2014 – Abbiamo trascorso una bellissima serata, siamo stati meravigliati per l’organizzazione, la cena e tutto il contesto trovando persone disponibili e molto cortesi.
    Grazie ancora ed alla prossima occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *